Come riconoscere una pelle mista?

Una pelle mista presenta sia le caratteristiche di una secca che quelle di una grassa, caratterizzata da zone più secche e sensibili quali contorno occhi, zigomi e guance, insieme ad altre (zona T: fronte, naso e mento) più oleose, con sovraproduzione di sebo, pori dilatati e brufoli. Ci troviamo perciò di fronte a un incarnato non uniforme e che sentirà la necessità di una skincare adatta a raggiungere un compromesso: le aree più delicate andranno protette e reidratate al meglio mentre le zone lucide normalizzate per quanto riguarda sebo, imperfezioni ed eventuali infiammazioni.

Le possibili cause legate alla presenza di pelle mista sono:

  • Predisposizione genetica
  • Utilizzo di prodotti non adeguati
  • Cambiamenti ormonali (esempio durante la pubertà)
  • Sbalzi termici
  • Alimentazione scorretta.

Skincare per pelli miste: i nostri consigli

In questo caso il trattamento per il viso dovrà essere strettamente personalizzato, le zone sensibili e quelle lucide, infatti, non sono sempre le stesse per tutti e ciascuna pelle mista ha generalmente una condizione dominante (secchezza o sovrapproduzione di sebo) a cui porre più attenzione. In tal senso indirizzeremo la ricerca dei prodotti più idonei per la nostra skincare routine.

In linea di massima la pelle mista non deve essere né ipernutrita né aggredita con lavaggi errati, potremo perciò scegliere un detergente in gel, non schiumogeno, dalla texture leggera per non impoverire le zone delicate.

I migliori tonici sono quelli senza alcool, idratanti e lenitivi, oppure quelli che svolgono un’azione astringente e purificante.

Se opteremo per un siero idratante (privo di olio) andremo sul sicuro: nutriremo le zone secche senza appesantire quelle grasse. La nostra scelta potrebbe benissimo anche ricadere su un siero indicato per pelli impure da applicare nella zona T oppure uno anti-age per contrastare la perdita di collagene ed elastina con l’avanzare dell’età. Data la particolare sofferenza della pelle mista durante i cambi di stagione, l’utilizzo di un siero alla vitamina C può essere d’aiuto per contrastare lo stress ossidativo da agenti ambientali, fornendo al contempo una azione foto protettiva, antiaging e illuminante, schiarente in caso di macchie melaniche.

Conferiremo poi idratazione mediante un contorno occhi rimpolpante e una crema viso sebo normalizzante per favorire omogeneità e luminosità, ideale se contenente: ceramidi per mantenere l’elasticità cutanea, acido ialuronico per migliorare l’idratazione, fosfolipidi che aiutano a rinforzare le membrane cellulari, vitamina C (antiossidante con potere infiammatorio), tocoferolo o vitamina E che riduce gli arrossamenti e regola il sebo.

Come tutte le tipologie di pelle, anche quella mista necessita di un trattamento esfoliante una volta alla settimana al fine di promuovere il ricambio cellulare, affinare la grana della pelle e riconferirne luminosità. Non insistiamo sulle zone delicate, mentre per le zone impure utilizziamo uno scrub dedicato. L’utilizzo di maschere più o meno nutrienti dipenderà dalle particolari necessità della pelle e da quale componente, se quella secca o quella grassa, è predominante. Infine, applicare un olio viso nelle zone più stressate ci darà ulteriore confort.

Il make up ideale per pelli miste

Che dire sul make-up? Il nostro obiettivo è quello di uniformare l’incarnato riducendo al contempo le imperfezioni, prediligeremo perciò l’utilizzo di:

  • Primer viso opacizzanti da stendere esclusivamente nella zona T
  • Fondotinta minerali che, essendo naturali, non aggrediscono la pelle ma conferiscono il desiderato effetto opacizzante
  • Cipria, da utilizzare solo nella zona T
  • Per un contorno occhi delicato affidiamoci a prodotti cosmetici studiati per cute ipersensibile.

Riassumendo: tips per pelli miste

  • Alleniamoci ogni giorno a capire di cosa ha bisogno la nostra pelle per prendercene cura al meglio. Se, per esempio, sentiamo la pelle tirare allora dovrà essere idratata in profondità; se al contrario, l’avremo appesantita, diverrà lucida dopo poco aver effettuato la nostra skincare. Non sempre però se la pelle è oleosa significa che l’abbiamo nutrita troppo, ricordiamoci che l’eccesso di sebo può essere causato anche da una detersione eccessiva ed errata
  • Molto utili per la pelle mista sono le maschere all’argilla: rosa per una azione sebo-equilibrante nelle zone impure e bianca per fornire nutrimento e idratazione alle zone più secche e sensibili
  • Ricorda di lavarti il viso con acqua non troppo calda per non creare arrossamenti fastidiosi sul viso
  • In caso di rossori cutanei puoi optare per maschere all’aloe vera o alla calendula da applicare sulle zone interessate per una azione lenitiva e riparatrice.

Con quest’ ultima tipologia di pelle concludiamo così questo mese dedicato alla skincare.

E tu che tipo di pelle hai? Vieni a trovarci per scoprire la gamma di prodotti più adatti per la cura del tuo viso!

Ancora per poco sconti fino al 50% sulla linea cosmetica Isadora! Scegli la qualità per un make-up impeccabile!